CHEF MARIA DEL RISTORANTE INTERNO ALLE TERME DI SORANO SI PRESENTA

CHEF MARIA DEL RISTORANTE INTERNO ALLE TERME DI SORANO SI PRESENTA
4Y9A0591___

Oggi presentiamo la Chef Maria, colonna portante del ristorante interno alle Terme di Sorano. Caparbia, tenace e attaccata alla famiglia, questo il biglietto da visita di Maria, 45 anni la cui metà passati in Italia. “Appena arrivata in Maremma, anno 2005, ho trovato lavoro in un agriturismo a Montemerano (GR) dove svolgevo più mansioni, tra queste il fine settimana davo una mano anche in cucina dove ho conosciuto i primi profumi della Maremma a tavola”. Dopo appena un anno però, una disgrazia colpisce la sua famiglia e quando la situazione familiare si è stabilizzata è entrata a far parte dello staff della cucina dei Due Cippi, storico ristorante di Saturnia dove consolida ed arricchisce la sua passione. Qui rimane per ben 7 anni durante i quali apprende molte tecniche di preparazione dei tipici piatti maremmani, andando così a perfezionare le sue capacità e doti culinarie. Nell’aprile del 2014 entra nel gruppo Terme di Sorano come responsabile di cucina, dove tutt’ora lavora con passione e dedizione. Negli ultimi anni ha deciso di seguire un corso di alta formazione di cucina a Milano, interrotto causa Covid, ma che presto vuole riprendere, forse già in autunno. La guancia di vitella al Morellino, tipico vino rosso locale è il suo cavallo di battaglia, ma sono diversi i piatti della tradizione maremmana preparati però ai soli clienti della struttura, perché il ristorante non è aperto al pubblico esterno. Ricco e variegato il menu che spazia tra piatti tipici della Maremma, pappa al pomodoro, pici e tortelloni, rigidamente fatti a mano passando per le carni, selezionate e cotte con tecniche e ricette diverse. I dolci poi, secondo i commenti dei clienti, sembrano quelli della nonna, gustosi ed equilibrati se ne possono assaggiare alcune versioni, nel ristorante, ma altre nella colazione dove Maria si sbizzarrisce sfornando torte, crostate e corolli. Un aspetto che colpisce è il sorriso di Maria, lavora con passione e felicità, dovuta anche al rapporto quasi familiare che ha con Luciano, il proprietario, una fiducia che si trasmette anche nella sua cucina, fatta di amore e tanta qualità. La proposta gastronomica di Maria nel Ristorante Terme di Sorano cambia da pranzo a cena, per venire incontro alle esigenze dei vari clienti in rispetto del mood benessere che guida i servizi offerti dalla struttura. Il light lunch infatti prevede una scelta che va dalle ricche e salutari insalatone, agli antipasti fino a primi leggeri sia nei condimenti che nella scelta delle materie prime, in virtù anche dei programmi che ogni cliente sceglie per il pomeriggio nel complesso termale. Mentre a cena, quando qualche peccato di gola in più è concesso, il menu si allarga e presenta sorprese e leccornie che sanno conquistare i palati più esigenti. Oltre al menu e alle proposte che Maria cambia più velocemente delle stagioni nel ristorante, un elemento centrale che anima il lavoro della Chef e dei suoi collaboratori in cucina è la qualità dei prodotti scelti e delle materie prime lavorate. Di questo se ne occupa personalmente Luciano, il proprietario, imprenditore attento e sensibile alla qualità delle materie prime utilizzate. “Inutile mettere a disposizione un complesso che punta su benessere e salute, se poi a tavola roviniamo tutto!”, da questa convinzione cerca sempre di utilizzare prodotti a chilometro zero e da fornitori di fiducia. Pasta e dolci sono fatti con farine che produce insieme ad un imprenditore agricolo toscano, le carni selezionati da macellai di fiducia, l’orto adiacente alla struttura alimenta gli odori di cucina, mentre frutta e verdura provengono perlopiù dai campi circostanti o sempre in Maremma. Prodotti a filiera corta e lavorazioni attente alla salute, quindi con sughi non troppo pesanti e proposte fresche e appetitose in rispetto della stagionalità dei prodotti.